Porto Alegre

Ecco la città più sofisticata del Brasile, la più colta e quella in cui lo spirito progressista aleggia fin dagli inizi della sua storia

Porto Alegre, una volta si chiamava Porto de Viamao come era indicata fino al XVIII secolo. In quel periodo non c'era un centro urbano motivo per cui i proprietari terrieri usavano il fiume Giuba per commerciare i loro prodotti tra il Rio Grande e il Rio Pardo. Arrivati al 1740 l'intera area fi venduta ad un portoghese quel Jeronimo de Ornelas che diede il nome di Porto de Dornels al porto. In quegli stessi anni il Portogallo decise di incentivare l'immigrazionedi popolazione proveniente dalle Azzorre per affermare, così, il possesso e la dominazione portoghese in quella parte del Brasile, minacciata, dal loro punto di vista, dagli Spagnoli.

Nel 1763 la Spagna invade la città di Rio Grande e la sede del governo venne spostata a Viamao, vicina a quella Porto dos Casais già conosciuta come base dell'immigrazione spagnola in Brasile. Città che anche per motivi strategici divenne capitale acquisendo anche il nome di Porto Alegre. Alla città, per motivi di difesa, venne data una struttura fatta a labirinto.

Eccoci nel 1835 e nel Rio Grande do Sul avrà inizio quella che verrà ricordata come una delle più sanguinose guerre che sconvolsero il paese, la Rivoluzione Farroupilha. Nonostante la sua struttura fortificata Porto Alegre conosce l'invasione e la successiva riconquista da parte dell'Impero. Momenti difficili per la città che, a partire da quel momento, subisce ben tre assedi lunghi e difficili.

Negli anni tra il 1865 e il 1870 la Guerra del Paraguay vide ancora Porto Alegre un luogo vicino al teatro delle operazioni belliche e, anche in conseguenza di ciò, essa ricevette una serie di aiuti dal governo centrale e una serie di migliorie alla zona del porto. Nel 1884, Porto Alegre emancipò gli schiavi ben quattro anni prima di quanto avrebbe poi fatto il resto del paese forse già in linea con quelo spirito progressista che, in qualche modo, ha sempre caratterizzato la città.

Proprio questo spirito, unito all'alto grado di istruzione che caratterizza la città, Porto Alegre gode di un clima definibile sofisticato. Il suo centro ha visto un approccio urbanistico che ha tenuto conto di una filosofia di valorizzazione, frutto anche questo di quello spirito che ha anche contribuito alla promozione della cultura e dell'arte.

Da vedere segnaliamo sicuramente il Museu de Arte do Rio Grande do Sul dedicato agli artisti locali oltre al particolare Museu Historico Julio de Castilhos raccolta di manufatti gaucho.




Scrivici se hai domande o commenti sul lavoro in Brasile

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento